Lo Zaino di Zorba

 


Doposcuola DSA   convenzionato con ANASTASIS
con il supporto degli strumenti multimediali.
Percorsi di gruppo e individuali per imparare a imparare
Per ragazzi di scuola primaria e secondaria di I e II grado

Sede Brugherio MB
Presso Fondazione Clerici – Viale lombardia 210
Per informazioni chiamare 333.6425399 o scrivere a
manuela.colombo@coopzorba.org

Giorni e orari
Giorno da definire in base alle richieste.
Primo spazio dalle 15.15 alle 17.00
Secondo spazio dalle 17.15 alle 19.00

La proposta del percorso di gruppo
“Lo zaino di Zorba” vuole porsi come una risorsa per le famiglie e i bambini o ragazzi certificati come DSA o con difficoltà scolastiche che necessitano di uno spazio pomeridiano dedicato allo studio e alla sperimentazione dei saperi.
In questo spazio pomeridiano si può trovare il giusto equilibrio tra tempi di studio, apprendimento con metodi e strumenti specifici e svago, con la finalità principale di creare per ciascuno un metodo di studio personale per affrontare la scuola e la vita.
I destinatari del progetto sono studenti di vari livelli scolastici, con o senza certificazione, che necessitano di luoghi, tempi e metodi congeniali al proprio stile cognitivo per imparare ad imparare, ottimizzando tempo ed energia.
La supervisione di pedagogisti, psicologi, counselor ed educatori in grado di strutturare percorsi di apprendimento in collaborazione con le famiglie e le scuole, è il valore aggiunto del servizio che Cooperativa Sociale ZORBA intende offrire a chi necessita di un affiancamento specifico.
L’utilizzo delle nuove tecnologie (strumenti compensativi quali: sintesi vocale, mappe multimediali,…) permette di far sperimentare ai ragazzi modalità e organizzazione dello studio innovative, per meglio trovare una risposta ai propri bisogni e difficoltà.

Obiettivi

  • Supportare i ragazzi in un percorso verso l’autonomia nello studio
  • I ragazzi portano i compiti da svolgere, ma non è importante “finire i compiti”, ma piuttosto trovare metodi e strategie per poter “affrontare i compiti in autonomia”
  • Si lavora in piccoli gruppi perché, pur lavorando ciascuno sui propri compiti, viene favorito il confronto e lo scambio reciproco di esperienze, di soluzioni, di fatiche
  • Il doposcuola cerca, quando possibile, di lavorare in rete con la scuola
  • il doposcuola è “specialistico”, pertanto si rivolge a ragazzi con DSA e, in qualche caso e con molta attenzione, con altre difficoltà di apprendimento.
  • Il computer e gli strumenti compensativi sono elementi indispensabili per supportare i ragazzi con DSA nel percorso verso l’autonomia.

 

È possibile richiedere percorsi personalizzati per imparare ad utilizzare gli strumenti compensativi informatici. Due/tre incontri personali permetteranno di conoscere il bambino/ragazzo per definire il percorso migliore per raggiungere una propria autonomia personale nello studio e nell’apprendimento.